favicon
favicon

VIVI LA VITA CHE DESIDERI,
DIVENTANDO LA PERSONA CHE SEI.

VIOLA LISINO

7389-shopper t-shirt

linkedin
instagram
facebook
whatsapp

VIOLA LISINO

 

Consulenze in presenza e online.

Via P. Giacometti 24, 15067, Novi Ligure, AL

Tel: +0039 / 339 134 73 73

 © Viola Lisino 2022

p.IVA 02490290067

I materiali contenuti nel sito sono stati inseriti a scopo divulgativo e di pubblica utilità. L’autore declina ogni responsabilità in merito ad eventuali conseguenze negative che potrebbero derivare da un uso improprio delle informazioni contenute in questo sito. Ogni scritto presente nel sito è stato controllato e verificato con attenzione, tuttavia l’autore declina ogni e qualsiasi responsabilità, diretta e indiretta, nei confronti degli utenti e in generale di qualsiasi terzo, per eventuali imprecisioni, errori, omissioni, danni (diretti, indiretti, conseguenti, punibili e sanzionabili) derivanti dai suddetti contenuti. Nulla di ciò che è stato scritto deve essere interpretato come prescrizione o sostituzione di terapia medica.

Mail: violalisinonaturopata@gmail.com

IL LEGNO E L'ORIGINE DI TUTTO CIÒ CHE È VITA

2022-10-26 16:17

Viola Lisino

Medicina Cinese, mal di testa, fegato, benessere, primavera, legno, medicina cinese, naturopatia, aromaterapia, elementi naturali, cinque elementi, 5 elementi, vescica biliare, nascita, rabbia, occhi, vista, kefir, Terra, loggia, lamponi, melograno, ricetta, fit, dolce, autostima, mestruo, irritabilità, direzione, generale, sottovalutarsi,

IL LEGNO E L'ORIGINE DI TUTTO CIÒ CHE È VITA

La teoria dei Cinque Elementi e la loggia Legno. La vitalità che è in noi e che è stimolo alla creazione.

 

 

 

I 5 ELEMENTI DELLA MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

E L'ORIGINE DI TUTTO

 

 

La teoria dei Cinque Elementi, perno del pensiero filosofico cinese, è ritenuto da molti un tentativo di comprendere i fenomeni e le trasformazioni dinamiche dell’universo. 

Questa teoria è la base di tutta la Medicina Tradizionale Cinese, ma non solo! Consiste infatti nella chiave di lettura di ogni individuo e ha l'obiettivo di indirizzare al benessere psicofiisico; ogni persona è dunque associata principalmente a uno dei Cinque Elementi in base alla sua data di nascita... tuttavia va sempre tenuto presente che ogni essere umano ha in sé tutte tutti e cinque gli elementi che oltre ad apportare qualità fisiche, mentali, emotive ed energetiche; possono andare in squilibrio in base allo stile di vita e alle esperienze vissute.


Iniziamo il nostro viaggio proprio dall'elemento LEGNO che è collegato all'energia della nascita.

Il Legno è associato alla primavera e detiene proprio tutte le qualità di questa stagione e tutte le energie! Il suo movimento è quello di espansione in tutti i sensi, le persone con questo elemento predominante come hanno la caratteristica di essere molto dinamiche.


È paragonato a un Generale, a cuoluo che indirizza e infatti se è in equilibrio, il fegato che l’organo corrispondente a questo elemento, è in salute e ci permette di essere creativi e di pianificare la nostra vita… mentre se è in squilibrio si potrebbe essere eccessivamente irritabili, avere degli scatti d’ira o al contrario vivere in modo passivo.

 

Il viscere corrispondente è la vescica biliare che supporta il fegato nei suoi compiti e questo avviene sia dal punto di vista prettamente fisico e quindi alla occidentale se vogliamo, che dal punto di vita della medicina tradizionale cinese e quindi in termini di energetica.


Organo e viscere sono quindi in stretta relazione fra di loro e con l’emozione corrispondente, tanto che un disequilibrio degli Elementi si può ripercuotere sull’organo/viscere di riferimento (e anche su altre logge) oppure sullo stato emotivo in generale.


Ma perché ho detto che il legno è paragonato a un generale? Il generale è uno dei gradi più elevati che si possano trovare nella gerarchia dell’esercito, egli deve avere una visione unitaria e impegnare tutte le sue forze ed energie nell’ambito dell’area di responsabilità assegnata. Per il fegato vale la stessa cosa: è un organo che compie moltissime funzioni che vanno dalla depurazione alla digestione, ma allo stesso tempo a livello energetico è legato al riconoscimento del proprio compito di vita. La sua energia, se in armonia, ci guida nelle scelte di vita importanti ed è ciò che ci può anche far vivere delle crisi esistenziali volte però all’individuazione del nostro vero cammino…


il legno ha anche fare anche con l’autostima, all’avere fiducia in se stessi… cosa che se manca, rende mancanti anche dello slancio vitale caratteristico di questo elemento. Si manca dell’iniziativa, dell’impulso a partire e della perseveranza nel proseguire su quella strada e si tende a sottovalutarsi e a svendersi.

 

L'emozione corrispondente è la rabbia e la rabbia cosa fa? Annebbia la mente. Quando si dice “mi si è chiusa la vena" oppure "non ci ho più visto”, non sono solo dei detti, avviene proprio così, anche perché l’elemento legno è collegato anche alla salute degli occhi.
 

Quando l’impeto del legno viene frenato o del tutto bloccato in certi casi, devi immaginarti come si comporta un’onda che si infrange sugli scogli… continua a batterci sopra senza ottenere nulla, ma noi essere umani a differenza del mare non possediamo il moto perpetuo delle sue onde… e dunque avere ostinazione nei confronti di qualcosa ci fa perdere molte più energie che se la lasciassimo andare e quindi fluire.


Passando alla cucina, il sapore corrispondente è l’acido, esso è astringente e quindi aiuta il corpo a trattenere liquidi. È utile per esempio quando si tende a sudare molto, oppure nello sport, perché va a riequilibrare la perdita di liquidi attraverso il sudore.


Il fegato segue il movimento di espansione (in primavera esplodono le fioriture per esempio) e per questo è importante che l’energia dinamica che spinge continuamente verso la diffusione venga trattenuta, ovviamente in modo non eccessivo per non causare blocchi. Il contenimento viene quindi dato per esempio dal sapore acido/aspro e ne impedisca la dispersione eccessiva, ma anche lui come gli altri sapori va moderato nell'assunzione.

schermata-2022-10-26-alle-14.43.36.png

RICAPITOLANDO
Legno è il movimento delle energie nuove e indomabili, ha ache fare con la rabbia, il coraggio, ma anche l'autocontrollo e la disciplina. Quando la sua energia è in squilibrio può causare disturbi all'elemento Terra, ma anche a pelle, unghie, capelli, vista, muscoli e tendini. L'energia in eccesso può quindi sfogare in allergie, insonnia, nervosismo,  collera, ansia, disturbi della pelle, mal di testa, mestruo doloroso e non solo...

RICETTINA FACILE E VELOCE PER SOSTENERE L'ELEMENTO LEGNO

Kefir e semi di Chia con gelee di lamponi e melograno 

 

Il Kefir si trova ormai facilmente in commercio e si tratta di una bevanda (spesso fatta in casa) ricca di fermenti lattici; è ottenuta dalla fermentazione del latte con i grani di kefir prodotti dai batteri dell’acido lattico, dell’acido acetico e dai lieviti.

 

Esso, secondo diversi studi, influenza non solo il microbiota intestinale, ma anche il profilo immunitario e il comportamento dell’ospite attraverso l’asse microbiota-intestino-cervello.

essendo acido, così come lo yogurt, si associa all’elemento del Legno, ma possiamo considerarlo anche parte dell’elemento Terra intanto per l’associazione latte-madre, ma anche perché il kefir ha un temperamento meno freddo rispetto allo yogurt e risulta essere un tonico per la loggia della Terra (che scopriremo nel prossimo articolo).

 

Lamponi e Melograno sono due frutti dal sapore acido, aspro e dolce quindi sono anche loro relativi alle logge Legno-Terra.

 

I lamponi sono dei tonici del fegato e del rene, per cui sono molto validi quando c’è una forte astenia e/o si hanno disturbi visivi e offuscamento.

 

Il melograno è un frutto nativo dell’Iran che grazie al suo alto contenuto di polifenoli antiossidanti è considerato uno dei frutti più preziosi per la lotta contro i radicali liberi e l’invecchiamento. Inoltre è ricchissimo di vitamina C e dunque aiuta anche ad innalzare le difese immunitarie.

 

Per fare questo dolcino basta mettere a riposto i semi di Chia nel Kefir per almeno un paio d'ore -una notte sarebbe l'ideale- e noterai che si creerà una gelatina più o meno densa data dalle mucillagini dei semi di Chia.

 

Come copertura puoi fare una gelee di succo di melograno unito ai lamponi, (o anche altri frutti, questi sono stati da me scelti per tonificare energeticamente la loggia Legno) e si fanno cuocere come una marmellata aggiungendo 1-3 grammi di alga agar-agar che è un gelificante naturale -la si trova nei negozi bio o comunque supermercati riforniti. 

 

Se si preferisce mantenere la cremosità del composto, si puòaddensare un po' il succo con qualche cucchiaio di zucchero di canna o miele e non mettere l’alga.

 

Il dolce avrà un gusto un po' pungente come da proprietà dei prodotti utilizzati, ma chi vuole può aggiungere del miele a piacere per addolcire il tutto.

 

 

Conoscevi già questo elemento e le sue caratteristiche? Hai mai sofferto dei siturbi che gli sono propri?  Scrivimi per ulteriori informazioni e per iniziare un percorso volto al riequilibrio di questo elemento a violalisinonaturopata@gmail.com 

 

Leggi anche gli altri elementi: Legno, Fuoco, Terra, Metallo e Acqua, in quale ti riconosci di più?

Termini d'uso del sito 

Cookie Policy 

Privacy Policy 

Disclaimer 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder